Occhio

Occhio. Occhio tondo, occhio brillante. Occhio vivido, occhio lucente. Occhio aperto, occhio sporgente. E c’è un corpo. Argento, rosso, bruno, oro. Pungente, morbido, liscio, ruvido. Ci sono pinne, branchie, code, tentacoli. Il respiro è dentro l’acqua, fuor d’acqua tutto ha fine. Mare che si vive, mare che si mangia. Profumi, sapori, colori, rumori. Giochi, tuffi, schizzi, passi. Tra le onde e la tavola guizzano i pesci. Non muoiono davvero. Tornano spesso a nuova vita, memorie inzuppate di acqua e di sale.

Annunci